Accedi o Registrati
 
Librifolli - Alessandria
Titolo 
Autore 

 
ricerca avanzata
ricerca multipla


 

ricerca avanzata         ricerca multipla

BIBLIOTECA DI BABELE

Comprovendolibri.it utilizza cookies e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookies, consulta la nostra Informativa sulla Privacy e l'utilizzo dei cookies.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookies
.

chiudi
Comprovendodischi.it



Porta in Alto









 
Misopogon Libri Usati







 

 

 
 
Limes n. 2/1999: DOPO LA GUERRA. Kosovo dietro le quinte - Come rifare i Balcani - Lo stato d’Europa - Sondaggio geopolitico: gli italiani e la NATO - [NUOVO]
 

€ 4,50

Limes n. 2/1999: DOPO LA GUERRA. Kosovo dietro le quinte - Come rifare i Balcani - Lo stato d’Europa - Sondaggio geopolitico: gli italiani e la NATO - [NUOVO]

€ 4,50

 

Limes n. 2/1999: DOPO LA GUERRA. Kosovo dietro le quinte - Come rifare i Balcani - Lo stato d’Europa - Sondaggio geopolitico: gli italiani e la NATO - [NUOVO]
 

Autore: Federico Fubini, Enrico Letta, Giulietto Chiesa, Francesco Sisci e altri
Editore: Gruppo Editoriale L’Espresso
Anno:1999
ISBN: 9788886824613
Collana: Limes - Rivista italiana di Geopolitica
Condizioni: NUOVO
Categoria: POLITICA, STORIA CONTEMPORANEA
ID titolo:71144961

"Limes n. 2/1999: DOPO LA GUERRA. Kosovo dietro le quinte - Come rifare i Balcani - Lo stato d’Europa - Sondaggio geopolitico: gli italiani e la NATO - [NUOVO]" è in vendita da martedì 14 gennaio 2020 alle 01:43 in provincia di Ferrara

Note su "Limes n. 2/1999: DOPO LA GUERRA. Kosovo dietro le quinte - Come rifare i Balcani - Lo stato d’Europa - Sondaggio geopolitico: gli italiani e la NATO - [NUOVO]":
284 pagine in-8° - Brossura cucita con copertina illustrata
In allegato: Carta a colori delle lingue europee

La mia verità - intervista a Jamie SHEA

Editoriale: Lo Stato d’Europa

IL BACIO DI MADELEINE, OVVERO COME (NON) NEGOZIAMMO A RAMBOUILLET
Un’analisi delle ragioni che hanno portato al fallimento delle trattative sul Kosovo illumina la determinazione americana di mettere in un angolo Milošević. Tra negoziati sottobanco e lettere «interpretative». L’inutile saggezza di Roma e Londra.
di Federico Fubini

CHE COSA FACEVA L’OSCE IN KOSOVO?
Tavola rotonda con alcuni ex verificatori dell’Osce, con una presentazione di Tiziana BOARI.
Quello che l’Osce non ha capito
di Albatros REXHAJ

ITALIA-EUROPA-USA: LA GRANDE PARTITA DELLA RICOSTRUZIONE
Gli americani puntano sul corridoio n. 8, da Durazzo al Mar Nero, di grande valore strategico in caso di disintegrazione della Russia. Italiani ed europei mirano invece a uno sviluppo regionale più bilanciato. Le aree prioritarie per il nostro paese.
di ADRIATICUS

I BALCANI IN EUROPA: TRA UTOPIA E MAGIA NERA
Una dettagliata proposta su come organizzare il dopoguerra nel Kosovo e nei Balcani meridionali. La Bosnia come contromodello. Il valore del Progetto Euroslavia e le illusioni dell’Occidente.
di MILES

E ADESSO GLI STATI UNITI D’EUROPA
Gli sconvolgimenti geopolitici e la crisi della Commissione di Bruxelles rivelano la necessità di puntare allo Stato europeo. Non è possibile federare la moneta senza federare le istituzioni. Il ruolo dei poteri locali nel progetto europeista.
di Enrico LETTA

LA NATO VISTA DALL’EUROPA
CHE COSA RESTA DELLA NATO DOPO IL CONFLITTO del Kosovo? Che significato ha il concetto strategico elaborato a Washington nel cinquantenario dell’Alleanza? Interrogativi centrali sui quali si esprimono analisti e decisori dei paesi-chiave Nato. In questo dossier vediamo più da vicino i termini della discussione.
di Robert FOX

L’EGEMONE INTROVERSO: COME LA GUERRA PUÒ CAMBIARE GLI USA
Colloquio con Jack KANGAS e William E. ODOM, con una presentazione di Matteo COLOMBI.

L’ALLEANZA A LEZIONE DI GUERRA
L’esperienza del Kosovo costringe l’Alleanza atlantica a rivedere le sue concezioni strategiche. L’abisso fra Usa ed Europa e l’illusione delle armi «umanitarie». E intanto si prepara un nuovo allargamento della Nato.
di Andrea NATIVI

«MORSI SONORI» E IRONIA: L’INFORMAZIONE NATO È MADE IN LONDON
Come funzionano i briefing dell’Alleanza a Bruxelles. Un gruppo di esperti inviato da Londra e Washington decide su tutto. Jamie Shea e le sue «spalle» in divisa. Un’intervista al portavoce dell’Alleanza.
di Enrico BRIVIO

SPIARSI TRA ALLEATI: LA NATO NELLA RETE ANGLO-AMERICANA
La guerra del Kosovo ripropone la questione dello spionaggio elettronico. Il trattato UkUsa è la base di un rapporto privilegiato fra britannici e americani, che si dividono le sfere di competenza geopolitica su scala mondiale. Il caso Echelon.
di Luca Mainoldi

IL TRIANGOLO STRATEGICO DELLA RUSSIA
Dopo la guerra in Jugoslavia, Mosca imparerà a non considerare più l’Europa un fattore geopolitico. E tenterà di resistere alla strapotenza americana cercando anche le sponde di Pechino e Nuova Delhi.
di Vitalij TRET’JAKOV

MOSCA SI RISVEGLIA FUORI DAL MONDO
Discutendo con Solženicyn e con un gruppo di intellettuali sul futuro dell’ex impero sovietico. La tentazione di chiudersi in se stessi e la lotta per la sopravvivenza della propria cultura. I «valori umanistici» russi.
di Giulietto CHIESA

WASHINGTON E PECHINO IN ROTTA DI COLLISIONE
Il bombardamento dell’ambasciata cinese in Jugoslavia ha rivelato la profondità delle incomprensioni reciproche fra i due paesi più importanti del mondo. Le illusioni della globalizzazione. Il nazionalismo pancinese. La Cina come attore in Europa.
di Francesco Sisci

LA LOTTA PER IL POTERE SU SCALA PANALBANESE
Un asse Rugova-Bukoshi-Berisha si contrappone all’intesa Majko-Thaçi. Ma al di là delle dispute intestine, si consolida la prospettiva di un’Albania etnica. Il ruolo degli albanesi di Macedonia. Gli Usa alla ricerca di un interlocutore.
di Arjan KONOMI

SPARTIRE IL KOSOVO? ELEMENTI PER UN DOSSIER
Ogni soluzione per il dopoguerra deve partire dalla sicurezza delle popolazioni kosovare. Le ipotesi di spartizione e il rischio che i profughi non possano più tornare. Le poste in gioco culturali ed economiche.
di Michel ROUX

L’USO STRATEGICO DEI PROFUGHI E LE AMBIGUITÀ DELL’ONU
Viaggio tra i campi della disperazione, nel Nord dell’Albania. La tensione fra Nato e organizzazioni umanitarie per lo sgombero della tendopoli di Kukës a fini militari. Gli errori e le omissioni dell’Unhcr.
di Franz Gustincich

UNA, DUE, MOLTE MACEDONIE
Sommerso da una marea di profughi, campo di manovra della Nato e dei vari nazionalismi balcanici, il piccolo Stato macedone è sull’orlo del precipizio. I progetti albanesi e le guerre intestine a Skopje.
di Francesco Strazzari

JUGOSLAVIA CHIAMA EUROPA
Anche sotto le bombe della Nato, Belgrado ha continuato a sperare nei suoi vicini europei. Tutto dipenderà dalla possibilità di emanciparsi da Milošević e dai clan che hanno portato il paese alla rovina.
di Manojlo VUKOTIĆ

VOJVODINA O VAJDASÁG?
Cosa accade nella regione settentrionale della Jugoslavia mentre gli occhi del mondo sono puntati sul Kosovo? Può la guerra in Jugoslavia innescare un processo di secessione della minoranza ungherese nella ex provincia autonoma?
di Paolo Quercia

UN ESERCITO PER TRE POPOLI: COME ORGANIZZARE LA DIFESA DELLA BOSNIA
Per stabilizzare lo Stato bosniaco occorre offrire a tutte le sue nazioni la garanzia di una difesa comune. Se oggi la Sfor si ritirasse, la guerra esploderebbe. Una proposta basata sulla pari dignità delle componenti serba e croato-musulmana.
di Željko DOBRANOVIĆ

Aprilia: il campanile e altre amenità
Viaggio per le città del Duce – 2
di Antonio Pennacchi

 

Cerca il titolo su

           

 

Chiedi un contatto per avere informazioni o eventuale acquisto del libro:
"Limes n. 2/1999: DOPO LA GUERRA. Kosovo dietro le quinte - Come rifare i Balcani - Lo stato d’Europa - Sondaggio geopolitico: gli italiani e la NATO - [NUOVO]"
Utente verificato maw6571
vende "Limes n. 2/1999: DOPO LA GUERRA. Kosovo dietro le quinte - Come rifare i Balcani - Lo stato d’Europa - Sondaggio geopolitico: gli italiani e la NATO - [NUOVO]"  di Federico Fubini, Enrico Letta, Giulietto Chiesa, Francesco Sisci e altri in provincia di Ferrara

Segui     Controlla le segnalazioni

Ha utilizzato Comprovendolibri oggi.

feedback positivi 5 positivi    

feedback positivi 5 positivi

Vedi tutti i Feedback

Tempo medio di risposta del venditore: entro 5 ore  (calcolato su 4 compravendite)

Informazioni sul venditore:
POLITICA, STORIA CONTEMPORANEA. 284 pagine in-8° - Brossura cucita con copertina illustrata
In allegato: Carta a colori delle lingue europee

La mia verità - intervista a Jamie SHEA

Editoriale: Lo Stato d’Europa

IL BACIO DI MADELEINE, OVVERO COME (NON) NEGOZIAMMO A RAMBOUILLET
Un’analisi delle ragioni che hanno portato al fallimento delle trattative sul Kosovo illumina la determinazione americana di mettere in un angolo Milošević. Tra negoziati sottobanco e lettere «interpretative». L’inutile saggezza di Roma e Londra.
di Federico Fubini

CHE COSA FACEVA L’OSCE IN KOSOVO?
Tavola rotonda con alcuni ex verificatori dell’Osce, con una presentazione di Tiziana BOARI.
Quello che l’Osce non ha capito
di Albatros REXHAJ

ITALIA-EUROPA-USA: LA GRANDE PARTITA DELLA RICOSTRUZIONE
Gli americani puntano sul corridoio n. 8, da Durazzo al Mar Nero, di grande valore strategico in caso di disintegrazione della Russia. Italiani ed europei mirano invece a uno sviluppo regionale più bilanciato. Le aree prioritarie per il nostro paese.
di ADRIATICUS

I BALCANI IN EUROPA: TRA UTOPIA E MAGIA NERA
Una dettagliata proposta su come organizzare il dopoguerra nel Kosovo e nei Balcani meridionali. La Bosnia come contromodello. Il valore del Progetto Euroslavia e le illusioni dell’Occidente.
di MILES

E ADESSO GLI STATI UNITI D’EUROPA
Gli sconvolgimenti geopolitici e la crisi della Commissione di Bruxelles rivelano la necessità di puntare allo Stato europeo. Non è possibile federare la moneta senza federare le istituzioni. Il ruolo dei poteri locali nel progetto europeista.
di Enrico LETTA

LA NATO VISTA DALL’EUROPA
CHE COSA RESTA DELLA NATO DOPO IL CONFLITTO del Kosovo? Che significato ha il concetto strategico elaborato a Washington nel cinquantenario dell’Alleanza? Interrogativi centrali sui quali si esprimono analisti e decisori dei paesi-chiave Nato. In questo dossier vediamo più da vicino i termini della discussione.
di Robert FOX

L’EGEMONE INTROVERSO: COME LA GUERRA PUÒ CAMBIARE GLI USA
Colloquio con Jack KANGAS e William E. ODOM, con una presentazione di Matteo COLOMBI.

L’ALLEANZA A LEZIONE DI GUERRA
L’esperienza del Kosovo costringe l’Alleanza atlantica a rivedere le sue concezioni strategiche. L’abisso fra Usa ed Europa e l’illusione delle armi «umanitarie». E intanto si prepara un nuovo allargamento della Nato.
di Andrea NATIVI

«MORSI SONORI» E IRONIA: L’INFORMAZIONE NATO È MADE IN LONDON
Come funzionano i briefing dell’Alleanza a Bruxelles. Un gruppo di esperti inviato da Londra e Washington decide su tutto. Jamie Shea e le sue «spalle» in divisa. Un’intervista al portavoce dell’Alleanza.
di Enrico BRIVIO

SPIARSI TRA ALLEATI: LA NATO NELLA RETE ANGLO-AMERICANA
La guerra del Kosovo ripropone la questione dello spionaggio elettronico. Il trattato UkUsa è la base di un rapporto privilegiato fra britannici e americani, che si dividono le sfere di competenza geopolitica su scala mondiale. Il caso Echelon.
di Luca Mainoldi

IL TRIANGOLO STRATEGICO DELLA RUSSIA
Dopo la guerra in Jugoslavia, Mosca imparerà a non considerare più l’Europa un fattore geopolitico. E tenterà di resistere alla strapotenza americana cercando anche le sponde di Pechino e Nuova Delhi.
di Vitalij TRET’JAKOV

MOSCA SI RISVEGLIA FUORI DAL MONDO
Discutendo con Solženicyn e con un gruppo di intellettuali sul futuro dell’ex impero sovietico. La tentazione di chiudersi in se stessi e la lotta per la sopravvivenza della propria cultura. I «valori umanistici» russi.
di Giulietto CHIESA

WASHINGTON E PECHINO IN ROTTA DI COLLISIONE
Il bombardamento dell’ambasciata cinese in Jugoslavia ha rivelato la profondità delle incomprensioni reciproche fra i due paesi più importanti del mondo. Le illusioni della globalizzazione. Il nazionalismo pancinese. La Cina come attore in Europa.
di Francesco Sisci

LA LOTTA PER IL POTERE SU SCALA PANALBANESE
Un asse Rugova-Bukoshi-Berisha si contrappone all’intesa Majko-Thaçi. Ma al di là delle dispute intestine, si consolida la prospettiva di un’Albania etnica. Il ruolo degli albanesi di Macedonia. Gli Usa alla ricerca di un interlocutore.
di Arjan KONOMI

SPARTIRE IL KOSOVO? ELEMENTI PER UN DOSSIER
Ogni soluzione per il dopoguerra deve partire dalla sicurezza delle popolazioni kosovare. Le ipotesi di spartizione e il rischio che i profughi non possano più tornare. Le poste in gioco culturali ed economiche.
di Michel ROUX

L’USO STRATEGICO DEI PROFUGHI E LE AMBIGUITÀ DELL’ONU
Viaggio tra i campi della disperazione, nel Nord dell’Albania. La tensione fra Nato e organizzazioni umanitarie per lo sgombero della tendopoli di Kukës a fini militari. Gli errori e le omissioni dell’Unhcr.
di Franz Gustincich

UNA, DUE, MOLTE MACEDONIE
Sommerso da una marea di profughi, campo di manovra della Nato e dei vari nazionalismi balcanici, il piccolo Stato macedone è sull’orlo del precipizio. I progetti albanesi e le guerre intestine a Skopje.
di Francesco Strazzari

JUGOSLAVIA CHIAMA EUROPA
Anche sotto le bombe della Nato, Belgrado ha continuato a sperare nei suoi vicini europei. Tutto dipenderà dalla possibilità di emanciparsi da Milošević e dai clan che hanno portato il paese alla rovina.
di Manojlo VUKOTIĆ

VOJVODINA O VAJDASÁG?
Cosa accade nella regione settentrionale della Jugoslavia mentre gli occhi del mondo sono puntati sul Kosovo? Può la guerra in Jugoslavia innescare un processo di secessione della minoranza ungherese nella ex provincia autonoma?
di Paolo Quercia

UN ESERCITO PER TRE POPOLI: COME ORGANIZZARE LA DIFESA DELLA BOSNIA
Per stabilizzare lo Stato bosniaco occorre offrire a tutte le sue nazioni la garanzia di una difesa comune. Se oggi la Sfor si ritirasse, la guerra esploderebbe. Una proposta basata sulla pari dignità delle componenti serba e croato-musulmana.
di Željko DOBRANOVIĆ

Aprilia: il campanile e altre amenità
Viaggio per le città del Duce – 2
di Antonio Pennacchi

 

Condizioni di vendita per il libro "Limes n. 2/1999: DOPO LA GUERRA. Kosovo dietro le quinte - Come rifare i Balcani - Lo stato d’Europa - Sondaggio geopolitico: gli italiani e la NATO - [NUOVO]":
>>>> ULTERIORI DETTAGLI E/O FOTO A RICHIESTA <<<<

Pagamenti accettati:
- bonifico bancario (preferito)
- Satispay
- ricarica PostePay
- PayPal

Spese di spedizione:
Piego di libri ordinario 0-2 Kg: € 1,50
Piego di libri ordinario 2-5 Kg: € 4,00
Piego di libri raccomandato 0-2 Kg: € 4,80
Piego di libri raccomandato 2-5 Kg: € 7,50
Corriere: € 6,50


Per una maggiore sicurezza
richiedi una spedizione tracciabile
(come il Piego di Libri  Raccomandato)
e un recapito telefonico
 

Invia la tua richiesta per "Limes n. 2/1999: DOPO LA GUERRA. Kosovo dietro le quinte - Come rifare i Balcani - Lo stato d’Europa - Sondaggio geopolitico: gli italiani e la NATO - [NUOVO]"

il tuo nome e cognome


 

il tuo indirizzo email
verifica attentamente che l'indirizzo sia corretto, altrimenti il venditore non potrà ricontattarti.


 

Chiedo INFORMAZIONI su questo libro
Desidero iniziare una TRATTATIVA
Desidero ACQUISTARE questo libro

Scrivi qui la tua richiesta:

se vuoi acquistare il libro, scrivi il tuo indirizzo per la spedizione

Non inserire link a siti esterni

IMPORTANTE:  LEGGERE MOLTO ATTENTAMENTE  

LIBRI DI SCUOLA, ma non solo

Per l'acquisto dei libri è VIVAMENTE CONSIGLIATO, onde evitare truffe, attenersi a questa semplice procedura:

  • richiedere una spedizione tracciabile (piego di libri raccomandato) ed esigere il codice per la tracciabilità
  • richiedere esclusivamente un sistema di pagamento sicuro (Paypal), non una ricarica Postepay
  • non utilizzare mai la formula "invia denaro a Familiari/Amici"
    il venditore non pagherà le commissioni ma tu non potrai avere la protezione acquirenti e quindi non potrai eventualmente aprire una contestazione e chiedere il rimborso
  • se non viene fornito il codice di tracciabilità E IL LIBRO NON ARRIVA, entro 45 giorni aprire una contestazione su Paypal per avere il rimborso

  • VERIFICARE IL CODICE ISBN DEL LIBRO

 
1) Una copia del messaggio verrà inoltrata anche a te per confermarti l'invio.
Poichè l'email potrebbe essere contrassegnata come spam, ti preghiamo di aggiungere *@comprovendolibri.it alla tua "lista bianca"
Se non la ricevi, verifica di aver inserito correttamente il tuo indirizzo email.

2) Controlla sempre le segnalazioni prima di effettuare il pagamento

3) Ricordiamo che la spedizione con "PIEGO DI LIBRI ORDINARIO" risulta essere NON TRACCIABILE e  quindi non da diritto ad alcun codice per monitorare lo stato di giacenza del pacco durante il suo spostamento. I tempi di consegna variano da 2 a 45 giorni.
Se chiedi la spedizione con "Piego di Libri ordinario", dichiari di accettare tutti i rischi e i pericoli, quali possono essere smarrimenti, furti, mancati recapiti da parte di portalettere appartenenti a Poste Italiane e di sollevare il venditore da ogni responsabilità inerente a queste problematiche in quanto non dipendenti dal suo operato.
NON SONO ACCETTATI FEEDBACK O SEGNALAZIONI INERENTI A QUESTA PROBLEMATICA.


D.LGS 205/2006 - D.LGS 21/2014
Aggiornato al 13 giugno 2014

Articolo 3
Definizioni

1. Ai fini del presente codice ove non diversamente previsto, si intende per :
a) consumatore o utente: la persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta ;
...
c) professionista: la persona fisica o giuridica che agisce nell'esercizio della propria attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale, ovvero un suo intermediario;

Articolo 63
Passaggio del rischio
1. Nei contratti che pongono a carico del professionista l’obbligo di provvedere alla spedizione dei beni il rischio della perdita o del danneggiamento dei beni, per causa non imputabile al venditore, si trasferisce al consumatore soltanto nel momento in cui quest’ultimo, o un terzo da lui designato e diverso dal vettore, entra materialmente in possesso dei beni.
2. Tuttavia, il rischio si trasferisce al consumatore gia’ nel momento della consegna del bene al vettore qualora quest’ultimo sia stato scelto dal consumatore e tale scelta non sia stata proposta dal professionista, fatti salvi i diritti del consumatore nei confronti del vettore.

gazzettaufficiale.it
Codiceconsumo.pdf

Se hai letto attentamente

per "Limes n. 2/1999: DOPO LA GUERRA. Kosovo dietro le quinte - Come rifare i Balcani - Lo stato d’Europa - Sondaggio geopolitico: gli italiani e la NATO - [NUOVO]"

 

 

 

 




 
   
Contatti: staff@comprovendolibri.it
Segnalazione errori: assistenza@comprovendolibri.it
Informativa sulla Privacy (GDPR) e utilizzo dei cookies
rel. 6.5 Copyright 2000-20 SARAIN MARCO - Padova (IT) - p.IVA 05180180282