Accedi o Registrati
Librifolli - Alessandria
Titolo 
Autore 

 
ricerca avanzata
ricerca multipla
ricerca avanzata | ricerca multipla    
BIBLIOTECA DI BABELE

Comprovendolibri.it utilizza cookies e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookies, consulta la nostra Informativa sulla Privacy e l'utilizzo dei cookies.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookies
.

chiudi
Comprovendodischi.it













 
Misopogon Libri Usati









 

 

 

  Forum Libri
  La Piazza di Comprovendolibri    Le Recensioni dei lettori
Per poter inserire i messaggi in questo forum è necessario registrarsi

#63502 - Gruppo di autoaiuto per utente da nuoveacque

Biella,  giovedì 3 gennaio 2019 alle 12:08
Messaggio collegato al #63488.
 

D’accordissimo sulla necessità di ripulire il sito da una marea di robaccia (non solo account fantasma ma anche libri cercati da anni, ad esempio) che appesantisce e disturba inutilmente, ma anche di mantenere la possibilità del rilascio del feedback: io la trovo utile, anche se come detto ritengo che andrebbe migliorata.


alididrago  

#63496 - Gruppo di autoaiuto per utente da nuoveacque

Roma,  mercoledì 2 gennaio 2019 alle 16:16
Messaggio collegato al #63489.
 

Mi sembra un’ottima idea e la condivido.


aiax  

#63495 - Gruppo di autoaiuto per utente da nuoveacque

Brescia,  mercoledì 2 gennaio 2019 alle 16:02
Messaggio collegato al #63489.
 

Questa si che è un’ottima proposta!!!! Condivido in pieno!!!


infinitilibri  

#63489 - Gruppo di autoaiuto per utente da nuoveacque

Roma,  mercoledì 2 gennaio 2019 alle 11:45
Messaggio collegato al #63488.
 

un altra soluzione che suggerisco allo staff per limitare la pratica del ’ricatto attraverso il feedback’ sarebbe quello del recupero a punti.
Un errore, un ricatto, un malinteso può capitare a chiunque anche al migliore.
Però se lo standard è elevato, quello dovrebbe essere l’aspetto evidenziato.
Quindi che so, si potrebbe studiare un sistema per il quale dopo un tot di tempo e un tot di feedback positivi da utenti registrati, eventuali feedback negativi o neutri decadano.
Esempio: dopo un anno e 10 feedback positivi decade un feed neutro, dopo due anni e 20 feed positivi ne decade uno negativo


progettonuoveletture  

#63488 - Gruppo di autoaiuto per utente da nuoveacque

Roma,  mercoledì 2 gennaio 2019 alle 11:29
Messaggio collegato al #63484.
 

concordo sulla necessità di ripulire il sito dagli account fantasma.
Quanto al sistema dei feedback però mi trovo a dissentire.
Non solo sono utili ai nuovi utenti (l’idea è quella di allargare il servizio ad un numero sempre maggiore di persone in modo da poterne tutti cogliere i benefici), sono utili anche ai veterani che leggendoli colgono gli ’avvisi’ degli utenti che conoscono.
Quanto a quelli fasulli per le librerie ti assicuro, facendo parte della categoria in questione, che sono una minoranza.
In quanto negozio fisico, non ho interesse a diffondere fasle aspettative su di me in modo esagerato.
In quanto basterebbe la visita di un paio di utenti nelle vicinanze del negozio per sbugiardarmi.
Certo, come ovunque, anche tra noi ci sono persone poco professionali, poco serie, arruffone e azzeccagarbugli.
Ma sono una minoranza.
Il mestiere del libraio non è tra i più renumerativi al mondo e se lo fai, di norma lo fai con passione e amore perchè ci credi.
Chi ha un altro approccio, in genere dura molto poco.....


progettonuoveletture  

#63484 - Gruppo di autoaiuto per utente da nuoveacque

Bergamo,  mercoledì 2 gennaio 2019 alle 08:18
Messaggio collegato al #63466.
 

La soluzione migliore sarebbe di eliminare completamente i feedback in quanto inutili, spesso bugiardi e ancora più spesso falsi (fatti dallo stesso venditore).
Credo che gli utenti abituali di ’comprovendolibri’ abbiano da tempo individuato i venditori corretti e competenti. Da tempo invito lo staff di ’comprovendolibri’ a perseguire una politica di qualità e non di quantità. Come? Eliminando tutti quei venditori scorretti, e per scorretti non mi riferisco soltanto agli imbroglioni (che sono tanti) ma anche a quei perditempo che si registrano e poi non rispondono
(librerie in testa), a quelli che danno informazioni errate (che pure sono tanti). a quelli che perseguono fini diversi dalla vendita.
Inutile avere ’in vendita’ più di 3.000.000 di libri quando la metà sono ’virtuali’.


feyerabend  

#63481 - Gruppo di autoaiuto per utente da nuoveacque

Ferrara,  martedì 1 gennaio 2019 alle 18:14
Messaggio collegato al #63466.
 

@ moscusmoschifer :

hai ragione, mi ricordavo male!


Marcop  

#63466 - Gruppo di autoaiuto per utente da nuoveacque

Biella,  martedì 1 gennaio 2019 alle 12:29
Messaggio collegato al #63451.
 

Curioso, quando sabato ho letto questi commenti sulla questione ’nuoveacque’ io mi stavo trovando alle prese con una situazione analoga, ed in realtà in un certo senso mi ci trovo ancora anche se senza patemi, nel senso che al terzo scambio di mail col soggetto potenziale acquirente mi sono subito stufato ed ho tenuto il punto scrivendogli che non siamo al mercato e che, a fronte di uno sconto più che discreto già concessogli, non sarei sceso ulteriormente e che i prezzi dei miei libri non li stabilisce lui ma io, e di conseguenza se gli fosse andata bene la mia proposta bene se no amen; dopo di questo ho smesso di rispondere ad ulteriori 3 mail che mi aveva scritto perchè non ha senso perdere del tempo. Mi ci trovo ancora perché ieri è ricomparso scrivendo che accetta la mia proposta, ma ancora non ha concluso l’acquisto; senza patemi perché non mi interessa vendere per forza ma tenere il punto di fronte a questi personaggi bislacchi.
Per questo mi trovo perfettamente concorde con @progettonuoveletture, in tutto e per tutto.
Nell’occasione colgo però il riproporsi ciclico del dilemma dei feedbacks, se lasciare o no quelli negativi, le possibili ’ritorsioni’, etc. etc.
A tal proposito già da tempo ho in mente una proposta da mettere sul piano della discussione a utenti e STAFF, per capire se è fattibile, migliorabile o comunque affrontare per l’ennesima volta un tema che a tutti gli effetti ogni tanto, per quanto mi riguarda, si ripropone, e come a me a tanti altri.
La proposta/domanda è la seguente: perchè non impostare il sistema dei feedbacks in modo che sia l’acquirente che il venditore possano lasciarli senza poter leggere prima che entrambi lo abbiano fatto quello dell’altro?

Per essere sicuro di essere chiaro per tutti lo descrivo in altro modo:
1) io venditore (o acquirente) chiudo la compravendita
2) io venditore (o acquirente) lascio il mio feedback, che NON PUO’ ESSERE LETTO dal l’acquirente (o venditore) finchè questi non lascia il suo.

In questo modo si eliminerebbe completamente il problema delle possibili ’ritorsioni’ e tutto potrebbe essere scritto in assolutà sincerità
Aggiungo che l’idea non è mia ma so essere utilizzata per lo meno su un’altra piattaforma di tutt’altro genere, per cui è già stata realizzata ed è realizzabile. A questo proposito è ovviamente interessante sapere la valutazione dello STAFF.
Siccome credo sarebbe anche interessante sviluppare il tema in modo pieno e chiaro, slegandolo dalla questione ’nuoveacque’ e dal presente argomento ’Gruppo di autoaiuto per utente da nuoveacque ’, provo a riscrivere il testo di questa proposta sui feedbacks in un apposito e specifico nuovo argomento nel forum.


alididrago  

#63456 - Gruppo di autoaiuto per utente da nuoveacque

Reggio Emilia,  sabato 29 dicembre 2018 alle 18:31
Messaggio collegato al #63455.
 

Mi sa che quel feedback positivo non l’abbia rilasciato tu, a meno che tu non abbia 2 account ed il dono dell’ubiquità.

03/10/2018

positivo
acquirente attento e competente, consigliato senza ombra di dubbio.
cecilia f. - Roma


moscusmoschifer  

#63455 - Gruppo di autoaiuto per utente da nuoveacque

Ferrara,  sabato 29 dicembre 2018 alle 18:16
Messaggio collegato al #63454.
 

mi sa che quel feedback positivo l’abbia rilasciato io... ma come già detto, con me si è comportato correttamente, appena ci siamo messi d’accordo mi ha pagato subito con ricarica telefonica e alla fine mi è anche dispiaciuto che non gli sono ad oggi arrivati i libri (avevo anche aperto una discussione sul Piego più lento)


Marcop  

 
#63454 - Gruppo di autoaiuto per utente da nuoveacque

Roma,  sabato 29 dicembre 2018 alle 17:26
Messaggio collegato al #63453.
 

sarebbe utile, ma forse un pò troppo macchinoso.
Un conto è se si riceve un contatto al mese, ma chi come me o gli utenti forti in generale (forte /almeno 1000 titoli in catalogo), ricevono più contatti, andare a seguire il filo di arianna dei vari feedback diventerebbe un pò troppo lungo e dispersivo.
Conta che in media io punto a chiudere una compravendita entro i due giorni dal contatto.
Quanto al rilasciare feedback non positivo, non ci vedo niente di male.
C’è l’apposito feedback perditempo che non è assolutamente un feedback negativo.
A mio giudizio, vuole solo essere un avviso per gli altri venditori che quel tale cliente è uso a certi comportamenti e che forse non vale la pena di investirci tempo ed energie in una trattativa particolamente lunga o rischiare una vendita sicura per tenergli riservato un testo più di 24 ore.
Non devi nemmeno scrivere un giudizio tuo se non te la senti o se non ha fatto niente di particolarmente fastidioso.
Nel form di quel feedback c’è già scritta la frase ’l’utente non ha risposto alle informazioni date. ha abbandonato la compravendita’


progettonuoveletture  

#63453 - Gruppo di autoaiuto per utente da nuoveacque

Torino,  sabato 29 dicembre 2018 alle 16:55
Messaggio collegato al #63451.
 

Una riflessione ad alta voce sul sistema dei feedback, che vuole soltanto essere un invito alla comunità a dire la sua in merito, ed eventualmente allo staff e fare qualche cambiamento.
Secondo me, nell’elenco dei feedback ricevuti, sarebbe utile inserire un link ai feedback di chi ha lasciato quel feedback.
Perché, sì, è importantissimo poter controllare la reputazione che un utente si è costruito ricevendo i feedback, ma credo sia anche importante la reputazione di chi quel feedback l’ha lasciato.
Perché, per dire, un feedback negativo lasciato da un utente non registrato con due feedback in croce, o da un utente che ha 1000 feedback positivi, secondo me non hanno lo stesso peso e non possono essere messi sullo stesso piano.

Quanto al soggetto in questione, ha un unico feedback, positivo, peraltro: cosa che mi lascia senza parole.
Io ho 2 feedback da lasciargli per i contatti che ho ricevuto. Prima di lasciarglieli ho voluto aprire questo thread, per provare ad andare oltre la mia esperienza e capire meglio quale fosse la situazione.
Prima di lasciare un feedback non positivo ci penso sempre due volte, un po’ per vigliaccheria per il timore di un feedback di ritorsione (non ne vado fiero, ma così è), un po’ perché mi faccio sempre tanti scrupoli.


massimo74  

#63451 - Gruppo di autoaiuto per utente da nuoveacque

Roma,  sabato 29 dicembre 2018 alle 16:10
Messaggio collegato al #63449.
 

a me succede abbastanza spesso.
Una volta per troncare una discussione che si protraeva da 4 giorni a colpi di rilanci di 20 cent alla volta, ho risposto fingendomi la mia commessa (che non ho) e dicendo che non ero autorizzata a praticare sconti.
Pochi giorni fa, un collega libraio mi ha esasperato chiedendomi lo sconto per un’edizione di ’leggerezza’ di calvino ad personam di cui esistono 75 esemplari.
e già per questo e per il fatto che come libraio conosci il valore di certi testi dovresti limitarti nelle richieste.
QUesto per di più, dopo avermi trifolato le basse sfere e ottenuto uno sconto del 20% (quindi mica cispole) sparisce senza lasciare traccia o degnarsi di avvisare.
Soluzione?
un bel feedback perditempo con descrizione accurata del comportamento.
A cosa serve?
Facile!
Quando mi contatta un utente, la prima cosa che guardo sono i feedback.
Tralasciando quelli negativi per comportamenti sospetti o poco onesti, quando vedo una sfilza di feedback perditempo, taglio corto.
Se l’acquisto è superiore ai 20 euro, lo sconto lo propongo io prima che me lo chieda lui e la mia prima offerta è anche l’ultima.
Se invece micragna su un romanzetto da 5,00 euro (uno una volta mi propose 6.00 euro comprensivo di spedizione raccomandata!!!!!) sono irremovibile.
Gli do le info, gli chiedo di avvisarmi se cambia idea sull’acquisto e se dopo 24 ore non si fa sentire chiudo la trattativa.
Se entro i tre giorni continuo a non avere sue notizie, il mio feedback perditempo si aggiunge alla sua collezione.
Bisogna stare attenti a non confondere gentilezza e disponibilità con lo svalutarsi o il farsi mettere i piedi in testa.
Il mercato non si regola da solo, siamo noi che lo facciamo.
Se non si mette qualche paletto troverai sempre qualcuno che vuole sempre di più ad un costo sempre minore, non rispetterà il tuo lavoro e alla fine magari pretenderà che lo paghi perchè ti ha concesso la sua attenzione.
e il brutto è che questi soggetti, trovato il primo che fa l’errore di essere disponibile con lui, pensano di potersi comportare in tale modo con tutti.... e non si fermano finchè qualcuno non li mette in riga


progettonuoveletture  

#63449 - Gruppo di autoaiuto per utente da nuoveacque

Torino,  sabato 29 dicembre 2018 alle 15:33
Messaggio collegato al #63448.
 

Ripasso dalle parti del gruppo di autoaiuto, e finalmente mi sento meno solo.

Il soggetto in questione è lui.
A quanto leggo dalle prime testimonianze, è confermata la mia tesi che si tratti di un seriale.

Fermo restando che, certo, un venditore è libero di dirgli subito no, superati gli scogli delle cifre irrisorie che offre e della lunga trattativa (su cui glisso, ma ci sarebbe molto da scrivere), nel mio caso la parte peggiore è venuta dopo.
Quando a fatica è stato raggiunto un accordo sul prezzo e sulle condizioni di vendita, quando ha detto ’Ok, pochi giorni e pago’, poi non ha pagato un bel niente.
Quando l’ho ricontattato dopo qualche settimana, ha ricominciato a tirare sul prezzo.
Quando è stato trovato un nuovo accordo e ha detto ’Entro il tal giorno pago’, di nuovo non ha pagato.
Quando poi è rispuntato fuori dal nulla dopo 4 mesi, chiedendo altri libri (di quelli che gli interessavano in passato non c’era più traccia), ovviamente ha ricominciato a mercanteggiare.
Qui ho detto stop. Con tutta la pazienza e la buona volontà del mondo, aveva abbondantemente passato il limite.


massimo74  

#63448 - Gruppo di autoaiuto per utente da nuoveacque

Reggio Emilia,  sabato 29 dicembre 2018 alle 14:50
Messaggio collegato al #63447.
 

D’accordo, cercando nelle richieste ricevute ho individuato il soggetto, nuoveacque.it è parte del suo indirizzo di posta, il suo nome inizia per P. ed il cognome per B.
Non è un truffatore ma un insopportabile perditempo e taccagno.
Mi ha richiesto decine di libri ed il prezzo lo voleva fare lui, sceglie tutti i libri a prezzi irrisori poi il totale lo decide lui, pretendendo di pagare 0,50 centesimi per libri da 2-3€.
Ha messo duramente a prova la mia pazienza, trattenendomi gli ho fatto gentilmente presente di rivolgersi ad altri venditori.




moscusmoschifer  

Vai a pagina : [1] 2
 
 

 
   
Contatti: staff@comprovendolibri.it
Segnalazione errori: assistenza@comprovendolibri.it
Informativa sulla Privacy (GDPR) e utilizzo dei cookies
rel. 6.5 Copyright 2000-19 SARAIN MARCO - Padova (IT) - p.IVA 05180180282